Se si trova un cane vagante…

Cosa bisogna fare?

E’ necessario avvicinarlo con estrema prudenza e calma per non spaventarlo, mai in maniera troppo diretta e rapida, e controllare se è provvisto di medaglietta e/o tatuaggio sulla coscia destra o nell’orecchio destro o potrebbe avere il microchip, ma questo caso, lo si può sapere solo con un lettore in dotazione a Servizio Veterinario Azienda Usl e ai veterinari liberi professionisti.
In assenza di medaglietta recante un numero di telefono, o di altra informazione per risalire al proprietario, ai sensi delle leggi regionali che hanno recepito la legge nazionale. 281/91 sulla tutela degli animali d’affezione e la prevenzione del randagismo, è OBBLIGATORIO denunciarne il ritrovamento presso una forza di Polizia Municipale (telefono 0965.53991) oppure al Servizio Veterinario della Azienda Asl (0965/347484 – 0965/357003). La denuncia certificherà peraltro la condizione di cane vagante ritrovato e servirà a rintracciare il proprietario che ne avrà segnalato la scomparsa o a perseguire il responsabile dell’eventuale abbandono. Il cane vagante sarà consegnato, unitamente al verbale della Pubblica Autorità, alla struttura di accoglienza – pubblica o privata convenzionata – competente per territorio ovvero al canile municipale o al canile convenzionato con il Comune sul cui territorio è stato ritrovato il cane.
Chi consegna il cane a una struttura pubblica non accompagnato da regolare denuncia ne diventa automaticamente il nuovo proprietario e sarà tenuto a pagare tutte le spese sanitarie e di mantenimento presso la struttura stessa. Potrà essere la struttura, in assenza di posto o prendendo atto dell’esplicita volontà della persona che l’ha trovato, a predisporre un affidamento provvisorio in attesa delle indagini sul ritrovamento frutto di un abbandono o uno smarrimento.
Se il cane si trova su una sede stradale o nei pressi e può essere un pericolo per sé e per gli altri chiamate immediatamente per evitare un possibile incidente automobilistico la Polizia Stradale presso la Polizia di Stato n.113 o per le strade urbane la Polizia locale presso il centralino del Comune o della Provincia. S

E se si trova un gatto vagante…

L’iter da seguire è analogo a quello del ritrovamento del cane vagante, ma è necessario appurare con la massima attenzione che il gatto sia stato effettivamente smarrito o abbandonato e non sia membro di una colonia felina o semplicemente un girovago a passeggio. Attenzione: a differenza del cane, il gatto non ha obbligo di iscrizione all’anagrafe e quindi non deve avere un contrassegno di riconoscimento. Solo i gatti che hanno il “Passaporto europeo per animali domestici” avranno un microchip.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

4 Responses to Se si trova un cane vagante…

  1. Ho perduto la mia cagnolina Genna! Pincher nero, femmina, 12 anni! Con microchip!!! La sto cercando disperatamente per favore aiutatemi! Ylenia giunta 3489050562 ! L ho perduta la mattina del 20 maggio! Aiutatemi

    Rispondi
  2. Non mi capita mai di fare commenti sui blog che leggo, ma in questo caso faccio un’eccezione, perche’ il blog merita davvero e voglio scriverlo a chiare lettere.

    Rispondi
  3. Ciao! Vorrei solo dire un grazie enorme per le informazioni che avete condiviso in questo blog! Di sicuro’ diverro’ un vostro fa accanito!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top